Cagliari e l’Ovest in barca a vela: navigando dalla città fino a Carloforte


Cultura antica e natura: è questo il connubio che offre la costa meridionale della Sardegna. Partire dalla sorprendente Cagliari e arrivare fino a Carloforte, a sud-ovest dell'isola, terra di pescatori e di tonnare.

Come una grande zattera posta al centro del Mediterraneo, crocevia di popoli e centro di culture autoctone, la Sardegna dispiega generosamente le sue infinite bellezze naturali, ma solo occhi attenti potranno cogliere i segni di una storia tra le più antiche del mondo. Un intreccio fra leggende e storia, che affonda le sue radici a ben 4000 anni fa, ha reso questa terra luogo di miti, di racconti, di storie.Una volta arrivati al porto turistico di Cagliari, Portus Karalis, basterà attraversare viale Roma e salire lungo le strade che portano su fino al quartiere Castello dove, stretto dal bastione di Saint Remy, si snoda uno dei quartieri più antichi della città con i suoi alti palazzi nobiliari, con la cattedrale decorata a marmi policromi e il palazzo del Governo. Salendo ancora in cima al colle si trova uno dei musei archeologici più importanti al mondo che mostra i reperti delle civiltà dell'isola.


Scendendo verso il porto si passa per le strade del centro, ricche di negozi storici dove trovare i famosi gioielli in filigrana sarda, ispirati alla tecnica dell'oro etrusco e che ancora vengono usati dalle donne e dagli uomini sardi per ornare gli abiti tradizionali durante le feste. Lasciata Cagliari, si naviga verso sud, in un susseguirsi di calette e promontori, con spiagge bianche o rosa, e con rocce granitiche sullo sfondo che hanno ispirato le opere dei grandi artisti sardi come Maria Lai, Costantino Nivola, Pinuccio Sciola.Superata Pula, si doppia Capo Teulada arrivando a Porto Pino, località poco frequentata ma che possiede spiagge dalle sfumature rosa o dalle morbide dune bianche, calette rocciose dove crescono pini d'Aleppo e ginepri secolari.


Si arriva infine a Sant’Antioco e lì fermasi a scoprire l'artigianato sardo fatto di riti antichi e preziosi come l'arte di Chiara Vigo, unica al mondo a filare il bisso che è detto filo del mare, perché ricavato dalla mucillagine della Pinna Nobilis, un mollusco gigante che può raggiungere anche il metro e mezzo di grandezza. I pezzi tessuti da Chiara non si vendono, perché la sua arte crea pezzi unici, intrisi di un concetto più vicino alla sacralità della vita che all'oggetto d'uso. Da Sant'Antioco si parte per l'isola di Carloforte, conosciuta per le tonnare e le sue colonie di pescatori genovesi di cui resta viva traccia nel dialetto. Qui è d'obbligo una fermata gastronomica nelle rinomate trattorie a base di pescato freschissimo mirabilmente preparato. Al rientro a Cagliari, si può dedicare una visita al bellissimo Parco Naturale di Molentargius proprio dietro la conosciuta spiaggia del Poetto, per vedere il suo popolo rosa, i fenicotteri che nidificano nello stagno.


La crociera è disponibile nei mesi di giugno, settembre ed ottobre.

Programma (All-inclusive)*:

Sabato:

Ore 17.00 – Check – in presso il Marina di Portus Karalis, Cagliari

Ore 20.00 – Cena a bordo

Domenica - partenza la crociera, direzione Sud, Sud/Ovest:
  • Pula, per godere del mare color smeraldo
  • Capo Teulada, Porto Pino e la spiaggia delle Dune
  • Sant’Antioco, Calasetta
  • Carloforte

Venerdì: Rientro su Cagliari, circa 60 miglia nautiche

Sabato:

Ore 10.00 – Check out

*Sono inclusi:

  • Pernottamento a bordo, biancheria e teli bagno
  • Cibi e bevande dell’intero itinerario (una bottiglia di vino ogni quattro persone a pasto)
  • Menù dedicato alla Sardegna con prodotti tipici di terra e di mare:
    • Antipasti: Formaggi e salumi tipici sardi con pane Carasau/Carpaccio di manzo con songino, citronette e petali di fiori/Carpaccio di spigola su letto di pesche e zenzero aromatizzate al Vermentino/Carpaccio di Polpo con finocchio, arancia e salsa di soia
    • Primi piatti: Pasta Culurgiones con pomodori Pachino, menta e limone/Zuppa Gallurese/Fregola con vongole e asparagi di mare/Gnocchetti sardi con ragù
    • Secondi piatti: Grigliata di pesce/Filetti di triglia con purè di patate e pane Carasau/Cosciotto di agnello con riduzione di Mirto e Cannonau/Costine di maiale arrostite con miele e zafferano
    • Dessert: Seadas/Dolci tipi sardi/Sorbetto di Mirto e Anguria/Semifreddo agli amaretti
    • Il menù può variare a causa di problemi logistici o stagionali
    • Caffè, tè e soft drinks illimitati
    • Skipper, hostess

Per maggiori informazioni ed eventuali personalizzazioni della crociera si prega di compilare il form di contatto che segue.

Tipologia del mezzo:

Barca a vela

Presa visione dell'informativa sulla privacy, acconsento al trattamento dei miei dati personali, ai sensi degli artt. 13-14 del Regolamento Europeo 2016/679.

scopri le altre crociere